Rete di aiuto e sostegno per le maternità difficili

In base all’Accordo di collaborazione tra il Servizio Sanitario Regionale e la rete delle associazioni familiari aderenti al Forum Toscano (leggi notizia) è in fase di attuazione il Protocollo per dare sostegno e aiuto alle donne che attraversano una gravidanza difficile o stanno pensando di interromperla.

In base all’Accordo, le donne hanno la possibilità di rivolgersi, oltre ai Consultori pubblici secondo quanto previsto dalla Legge 194/1978, anche alla rete dei Centri di Aiuto alla Vita (CAV) o ai Consultori familiari del privato sociale, al fine di maturare scelte più consapevoli sul futuro della gravidanza.

La rete dei CAV e dei Consultori familiari può offrire:

  • Percorsi di aiuto per persone, coppie, donne e mamme in difficoltà, consulenza sulle relazioni familiari, la genitorialità, la mediazione familiare;
  • Ascolto e accoglienza h24 per mamme e donne in attesa e in difficoltà;
  • Affiancamento a domicilio nel percorso nascita per donne/coppie in difficoltà, durante e dopo la gravidanza, alimenti per neonati e famiglie e altri generi;
  • Accoglienza temporanea nell’urgenza della gestante in gravidanza, sola o con bambini;
  • Consulenza e assistenza per i diritti, benefici economici e contributi alla maternità, in materia di lavoro, casa, tariffe regionali e comunali;

Anche il nostro Consultorio Familiare Diocesano “A. Giani” aderisce all’accordo e può essere contattato per queste problematiche (recapiti e orari alla pagina dedicata).

Per tutto il territorio dell’ASL Toscana Centro è attivo inoltre un Numero Verde SOS VITA – 800.813000

Per maggiori informazioni sui servizi offerti e sui Centri aderenti per il territorio dell’ASL Toscana Centro, scarica qui la brochure informativa:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *